Currently editing: /home/cibiamic/public_html/trainingdiet.it/wp-content/themes/care/header.php Encoding: Switch to Code Editor Save In Studio - Training Diet

In Studio

IMG_0489Sarò lieta di accogliervi presso uno dei miei recapiti per una consulenza personalizzata: in questo ambito potrò sottoporvi ad indagine impedenziometrica, grazie alla quale potrò monitorare la qualità delle vostre variazioni di peso.

Il vantaggio di un’analisi di questo genere è innegabile, permettendo una serie di valutazioni che sono in grado di ottimizzare sia l’impegno nutrizionale che quello fisico. Per ognuno di voi, indipendentemente dall’obiettivo finale e dalle condizioni di partenza, sarà possibile valutare in prima analisi e successivamente nei controlli programmati, lo stato e le successive variazioni del compartimento idrico, da cui ricavare le percentuali di massa grassa, massa magra e massa metabolicamente attiva. Tali valori assumono importanza fondamentale sia nel soggetto sovrappeso, per il quale dobbiamo garantire l’effettiva perdita di massa grassa, sia per il soggetto normopeso o sottopeso, per i quali desideriamo mantenere od eventualmente incrementare la massa metabolicamente attiva e gestire il corretto equilibrio idrico.
La prima “fotografia” impedenziometrica fornisce una valutazione grafica (vettoriale) che permette all’occhio esperto di trarre delle considerazioni e delle valutazioni di prospettiva: in pratica lo spostamento del punto vettore nel grafico bidimensionale rappresenta la variazione in prima analisi del compartimento idrico e indirettamente degli altri compartimenti, quali massa grassa e massa magra. Nel caso in cui il puntino ricada nell’area delimitata dalla linea verde, le variazioni potranno avere una connotazione anche quantitativa; in caso contrario la valutazione sarà esclusivamente di tipo qualitativo. Ciò non è comunque meno importante e fornisce in ogni caso delle basi di lavoro sia per il nutrizionista che per l’allenatore, o addirittura lo specialista di altre discipline.

Di particolare rilevanza tale analisi per lo sportivo: è ovvio come in questi casi la sola determinazione del BMI (rapporto fra peso e altezza al quadrato) non possa rappresentare un parametro idoneo alla stima del peso ideale o desiderabile. La grande quantità di massa magra spesso presente potrebbe trarre in inganno e portare alla conclusione che il soggetto in esame debba perdere peso per ottimizzare la prestazione.
Anche il bilancio idrico per un’atleta è fondamentale: uno stato di disidratazione è correlato con un aumento della probabilità di infortuni e sappiamo bene quanto la componente idrica nel nostro organismo sia fondamentale per un ottimale stato di salute.
Valutare periodicamente con l’impedenziometro l’atleta rappresenta una necessità per ottimizzare sia l’allenamento che la prestazione sportiva.

In studio utilizzo lo strumento Akern, in particolare il modello BIA 101 Anniversary Sport Edition, che rappresenta quanto ci sia di meglio oggi sul mercato per analisi di questo tipo. La portabilità dello strumento è tale che mi permette di recarmi direttamente sul campo, per analisi precedenti e successive gli allenamenti e le competizioni. Tali monitoraggi sono utili non solo per la nutrizionista, ma anche per l’allenatore, che può ulteriormente personalizzare gli allenamenti e i relativi carichi di lavoro.
Inoltre questo strumento possiede un modulo opzionale per la valutazione localizzata relativa a quantità e dislocazione di muscolo appendicolare, per mezzo di analisi distrettuali di massa muscolare. Si tratta di un’analisi fondamentale per lo sportivo ma anche per il soggetto per il quale vogliamo programmare un aumento di massa muscolare localizzato o per il soggetto sottoposto a trattamenti riabilitativi post infortunio.

Presso il Centro Medico Piumazzo sono inoltre attivi progetti specifici, che intendono fornire un servizio dedicato e sinergico con altre figure professionali.

MANGIANDO S’IMPARA

Si tratta di un’iniziativa rivolta a bambini e ragazzi in età scolare, che intendono affrontare assieme alle loro famiglie il problema alimentazione.
Il progetto, di cui partirà la terza edizione, è strutturato sulla base di incontri successivi che mirano ad educare i bambini e il nucleo familiare ad una corretta e sana alimentazione. Vengono forniti gli strumenti utili a far comprendere i meccanismi alla base di una corretta gestione del proprio corpo e del proprio peso, insegnando a nutrirsi con consapevolezza e ad affrontare con serenità gli aspetti sociali e conviviali che comunque condizionano la sfera alimentare.

Ad una prima valutazione con i genitori e il bambino, fa seguito la formazione del gruppo, omogeneo in età e situazione fisiologica.
Segue la prima visita, individuale, nella quale vengono effettuate le prime misurazioni antropometriche e viene condotta un’attenta indagine anamnestica. Una prova di valutazione motoria, gestita dai fisioterapisti e preparatori atletici del centro completa l’approccio iniziale, che vogliamo il più possibile integrato.
Seguono quindi incontri separati con i bambini e i genitori, prettamente di stampo educativo, nel quale i piccoli pazienti impareranno a costruire il loro piano alimentare in relazione al loro stile di vita. Non sarà quindi un problema se la famiglia si serve della mensa scolastica per il pasto del mezzogiorno: sarà anzi un’ottimo banco di prova per mettere in pratica gli insegnamenti forniti. Se necessario verrà incoraggiata e spronata la partecipazione a sport specifici, sempre successivamente a valutazione motoria e parere degli specialisti.
Durante il percorso sono stabiliti dei controlli individuali per valutare le modifiche sia della composizione corporea che dello stato di allenamento fisico.
Naturalmente verrà fornita ai genitori una guida personalizzata e dettagliata relativa alla tipologia dei pasti da proporre, sia di tipo qualitativo che quantitativo.

Il percorso ha una durata media di 4 – 5 mesi e il numero degli incontri, così come le date sono assolutamente flessibili, sia in relazione al grado di partecipazione del gruppo e delle famiglie, che della disponibilità della famiglia stessa.

Se interessati, potete scaricare la brochure informativa a disposizione qui od eventualmente inviare una mail per maggiori dettagli.

Scarica il Progetto Nutrizionale Bambini

 

IN ZONA PER VINCERE

La mia passione per lo sport mi ha condotto ad occuparmi della gestione nutrizionale dello sportivo. Si tratta di un progetto ad ampio raggio, che vuole fornire all’atleta un’intervento mirato durante tutte le fasi della sua attività, allenamento, preparazione di evento agonistico e gara.
Le conoscenze attuali impongono anche al dilettante o all’atleta amatoriale di saper gestire la propria alimentazione, non solo per aumentare la performance ma anche e soprattutto per ottenere dalla pratica sportiva l’effetto benessere.
Pertanto verrà valutato il soggetto a più riprese, anche “sul campo”, al fine di ottimizzare la composizione corporea, lo stato di idratazione e la fase di recupero.
Sotto questo profilo la strategia nutrizionale Zona, che comunque applico nella totalità dei miei pazienti, permette una gestione ottimale dell’atleta di tutte le discipline. Un’attenta consulenza relativa all’integrazione completa l’intervento, che deve giocoforza estendersi nel tempo.

“In zona per vincere” si rivolge all’atleta individuale, ma anche a squadre o team, sia di adulti che di bambini e ragazzi, per i quali sono disponibile ad un servizio sul campo. I team e le le società sportive possono contattarmi per tipologia di intervento e relativi costi.

Per i dettagli, potete scaricare la brochure dedicata o chiedere informazioni tramite mail.

Se l’argomento vi interessa, vi invito a dare un’occhiata alla sezione MONDOSPORT del mio sito, in cui cercherò di approfondire, tra gli altri, i temi legati al binomio alimentazione e sport.

Scarica il Progetto Nutrizionale Sportivi

 

OBIETTIVO DONNA

L’idea nasce dalla collaborazione con l’ostetrica del Centro Medico Piumazzo, la Dott.ssa Eleonora D’Amelio. Abbiamo pensato ad un servizio integrato per aiutare le donne ad affrontare con serenità gravidanza, allattamento e menopausa.

Almeno inizialmente ci rivolgeremo a categorie ben definite e poi chissà…se, come speriamo, ci sarà consenso, ci piacerebbe che il nostro “Sportello” possa in un futuro prossimo rivolgersi a tutte le donne, garantendo un servizio-aiuto continuo e soprattutto professionale.

Da parte mia mi occuperò degli aspetti nutrizionali e da parte della collega verranno affrontate tutte le tematiche a lei competenti della sfera femminile.

I temi trattati saranno perciò molto vasti ed andranno dall’alimentazione preconcezionale, alla nutrizione in gravidanza e allattamento. La gestione del peso in premenopausa e menopausa sarà un’altra delle tematiche fondamentali, interessando quindi in maniera indiretta situazioni specifiche quali diabete, osteoporosi e più in generale sindrome metabolica.

Argomento comune è rappresentato dalla gestione fitoterapica della menopausa, per finire con la Dott.ssa D’Amelio alla consulenza nel periodo dell’allattamento e all’accudimento del bambino. Verrà inoltre affrontato il problema delle disfunzioni pelviche e verrà proposta una consulenza specifica per la contraccezione.

Il taglio che abbiamo deciso di dare è quello del dialogo: gli incontri sono liberi, prenotabili presso il Centro Medico e presentano un costo “popolare”, proprio a sottolineare ulteriormente la caratteristica di servizio del nostro progetto.

Potete chiedere informazioni direttamente presso il Centro Medico Piumazzo, oppure, se preferite, inviare una mail.

Scarica il Volantino Obiettivo Donna