Currently editing: /home/cibiamic/public_html/trainingdiet.it/wp-content/themes/care/header.php Encoding: Switch to Code Editor Save salute Archives - Training Diet

salute

FATTI UN CHECK UP

Laura Gogioso Blog della Salute, Mondosport, Tennis Lascia un commento   , , ,

Sempre di più si associa il concetto di prevenzione al corretto stile di vita e in questo contesto l’alimentazione ne rappresenta il fulcro, su cui costruire lo stato di salute. Ma sorge spontanea una domanda: siamo davvero sicuri che quanto e cosa mangiamo ci rifornisca di tutto ciò il nostro organismo abbia bisogno? Anche se siamo attenti a non esagerare e cerchiamo di puntare sulla qualità, possiamo incorrere in qualche errore che a sua volta può determinare carenza di qualche micronutriente o un eccessivo stato infiammatorio. Tutto ciò oltre a rappresentare un possibile fattore di rischio per l’innesco di malattie cronico-degenerative, per lo sportivo può favorire la possibilità di infortuni.check up tennis

A questo proposito, può essere utile inserire nell’esame ematochimico annuale, alcuni parametri che possono eventualmente reindirizzare le nostre scelte alimentari modificandole opportunamente ed eventualmente suggerire alcuni cambiamenti al nostro programma di allenamento, sia relativamente all’intensità che al volume.

Glicemia, colesterolo totale, HDL, LDL e trigliceridi (TG) sono i parametri più conosciuti, che ci forniscono un immediato quadro del nostro stato nutrizionale, dipendendo in larga parte dal nostro regime alimentare. Continua …


TENNIS E ALIMENTAZIONE: il pieno? Si grazie!

Laura Gogioso Blog della Salute, Mondosport, Tennis Lascia un commento   , ,

TENNIS ITALIANO NOVEMBRE 2015

Ecco il mio primo articolo per il mensile IL TENNIS ITALIANO!

Dal mese di novembre è iniziata questa nuova collaborazione, che mi riempie di gioia e di orgoglio: pubblicare sulla mia rivista preferita che leggo da almeno 30 anni è meraviglioso!

Ho voluto intitolare il mio primo articolo “Il pieno? Si, grazie” per introdurre il tema alimentazione e tennis, spiegando quanto sia importante scegliere la giusta miscela di nutrienti in relazione all’intensità di gioco.

Spero durante questo percorso mensile di aiutarvi nella gestione della vostra alimentazione, rendendola l’alleato della vostra performance, ma soprattutto la base per la vostra salute.

 

Clicca sul link e leggi l’articolo!

TENNIS ITALIANO ARTICOLO NOVEMBRE

 


VIVIAMO IN UN AMBIENTE CHE CREA OBESITA’?

Laura Gogioso Blog della Salute Lascia un commento   , , , , ,

Chi va con lo zoppo impara a zoppicare! Pare che questo detto calzi a pennello anche in ambito nutrizionale. Alla disperata ricerca di un metodo finalmente risolutivo sul problema dell’obesità incipiente, ci si è accorti (sigh!) che l’ambiente in cui viviamo è esso stesso obesogenico: in pratica indirizza la popolazione e soprattutto i bambini ad acquisire abitudini e stili di vita “ingrassanti”. Tutto ciò conduce ad una minore efficacia e addirittura al fallimento di tutti quei progetti e approcci che non tengano in conto di una variabile, l’ambiente circostante, così potente.

Non è infatti facile per gli individui, siano essi adulti bambini o, più estesamente, gruppi familiari, applicare insegnamenti positivi se l’ambiente circostante induce e promuove comportamenti diretti verso un alto consumo energetico e una vita sedentaria. ambiente obesitàE’ lecito allora chiarire cosa si intende per ambiente obesogenico:

 la somma delle influenze che l’ambiente circostante, le opportunità e le condizioni  di vita hanno sulla promozione dell’obesità negli individui e nelle popolazioni

Questa definizione allarga l’orizzonte, comprendendo nell’insieme “ambiente circostante” non solo il microambiente (scuola, famiglia,…) ma anche il macroambiente (progetti sanitari, educativi, governo, industria alimentare e tendenze sociali), tutti componenti decisamente meno sotto il controllo dell’individuo.

Della serie, se lo conosci lo eviti, proviamo ad elencare in maniera più dettagliata questi “determinanti obesogeni ambientali, con riferimento specifico a quelli che influiscono sui bambini di età inferiore agli 8 anni. Sembra infatti, con un consenso che diventa sempre più ampio ricerca dopo ricerca, che l’età più appropriata nella quale procedere con un intervento anti-obesità sia quella della prima infanzia, più precisamente dalla nascita agli otto anni. E’ questo infatti il periodo di vita critico relativamente all’assunzione di uno stile di vita più o meno corretto. Continua …


IPPOCRATE AVEVA RAGIONE

Laura Gogioso Blog della Salute Lascia un commento   , , , , , ,

bambini-che-giocano

Ieri sera ascolto al TG dei tagli alla salute da parte del nostro governo e nel servizio successivo il quadro allarmante dello stato di salute attuale e futuro della popolazione italiana. Non mi addentrerò nel merito delle scelte politiche, ma mi limito ad alcune considerazioni.

I tagli alla salute si inseriscono in un contesto di aumento di necessità: se è vero che i futuri malati stanno crescendo quale sarà la qualità e la quantità delle risorse che potranno essere impiegate?

Purtroppo il fenomeno obesità non è solo un problema estetico, e questo ormai penso sia chiaro per tutti. Le patologie direttamente e indirettamente collegate spaziano dalle più gravi quali cancro, malattie immunitarie, disordini cardiovascolari, osteoporosi, alle più sottovalutate, come ipotiroidismo, ipogonadismo, infertilità…con un elenco che in realtà può anche non finire mai.

Quindi se faccio due più due, non posso che avere quattro!

I report parlano chiaro: se l’obesità, o anche il sovrappeso, aumentano, aumenteranno di conseguenza anche un gran numero di patologie…e allora la spesa per la salute dovrà per forza aumentare!

A questo punto chiunque rischia di diventare banale e retorico, quindi non mi dilungo su quelli che sono gli interessi “a monte” che dirigono le scelte alimentari della popolazione o le indicazioni “terapeutiche” dell’industria farmacologica.

Vi voglio solo ricordare quello che diceva Ippocrate, la figura di riferimento della medicina classica, ormai più di duemila anni fa: la medicina interviene dove esercizio fisico e alimentazione hanno fallito.

Continua …